OMG! come passa in fretta Febbraio

Febbraio è corto e corre come un treno. Siamo già a metà ed ancora non ho capito nulla di lui. La cosa buona è che ho tolto i punti della biopsia (si, ne ho fatta una al 31 Gennaio e aspetto ancora le risposte), mi sono beccata una tosse del cavolo subito dopo che mi ha tenuta a casa per tre giorni tra Propoli, Miele e tisane emollienti e bollenti, e il Carnevale è andato senza lasciare traccia e quest’anno per fortuna è stato molto discreto (si capisce che è una festa che NON amo alla follia?), mio figlio si sta appassionando a “LA CASA NELLA PRATERIA” (si, ho i dvd della serie completa), ed io nonostante tutto sono riuscita a fare delle cose che non facevo da diverso tempo. Una di queste è il patchwork. Continua a leggere

Aging and what I learned out

In questi mesi ho dovuto rallentare qualsiasi attività per dei motivi di salute. La settimana che si è appena conclusa mi ha vista annaspare in un fastidioso “pessimismo cosmico” dovuto alla terza diagnosi diversa in tre mesi e un prelievo istologico che mi è costato due punti. Insomma mi sono fermata per forza di cose a riflettere.
quilted.jpg

Come ho scritto qualche post fa, l‘aver scritto Happy at Home ha riportato a galla tutto il percorso creativo fatto fin qui. Ho realizzato anche che oggi non ho solo molta più esperienza, ma anche più anni. Di colpo ho capito che non sono più una ragazzina, anche se chi mi conosce è sicuramente già stufo di sentirmi dire che “sono una signora di mezz’età” come amo definirmi da anni ormai, questo perchè non ho mai nascosto la mia età, nè ho paura di rughe e co. Ma un conto è giocare con le battute, un conto è sentirsi di colpo cambiata ed il dover fare i conti con una nuova fragilità.

Sedici anni fa insegnavo patchwork ad allieve che allora avranno avuto la mia età di ora o qualche anno in più. Ricordo che quando tornavano a lezione, qualcuna si schermiva per non aver fatto “i compiti” perchè di sera non ci vedeva bene ed era stanca, per il troppo lavoro e perchè comunque la sera era l’unico momento in cui poteva mettersi al lavoro indisturbata da faccende e figli che richiedessero la sua presenza. Comprendevo, ma forse soltanto ora comprendo fino in fondo la frustrazione di voler tanto fare una cosa e non riuscirci. In questo periodo ho ripreso in mano gli strumenti che non toccavo da tanto tempo, ma mi accorgo che anche io ora faccio fatica se non c’è luce a sufficienza e che la sola lampadina della stanza non basta, e pensare che una volta potevo vederci al buio con solo la luce della macchina da cucire e una lampada da tavolo. Questo per dire che non bisogna mai dare nulla per scontato, che bisogna mettersi nei panni degli altri ed esercitare l’empatia, che secondo me è una cosa che da sola potrebbe, anche se non cambiare il mondo, renderlo sicuramente migliore.

Accettare gli imprevisti fa parte della nostra vita, e così ho deciso che per stare al passo con la mia nuova condizione di donna matura devo senz’altro rallentare, e godermi i momenti passo passo, senza cercare di competere con chi magari riesce ad essere più veloce per questioni anagrafiche. Quindi, ben venga la maturità ed accettiamo anche i piccoli acciacchi e conseguenze cercando di girarli a mio vantaggio. Intanto ho con me l’esperienza, che mi guida con la consapevolezza di chi sà che deve fare next time, come le cose che sto facendo in questi giorni, che vede protagoniste le stoffe che ho disegnato di recente, impiegate in qualcosa di bello e unico.

Schermata 2018-02-02 alle 19.03.04

Intanto, continua la raccolta su Instagram dei post con ashtag #soulfulcranestudentmc e tu? Hai già letto l’ebook? Che ne pensi? Qual’è il tuo lato multipotenziale che vuoi far conoscere? Let’s talk!

Il calendario di Febbraio

copertina-soulful-crane-download-calendar

Febbraio è alle porte e siccome so che molti di noi pianificano già in avanti, ecco lo scaricabile del prossimo mese.

Se lo usi e ti è piaciuto puoi condividere il tuo planning di Gennaio e Febbraio su Instagram o Facebook usando l’ashtag #JDEEBELLAPLAN2018

—-> Scarica qui il Planner di Febbraio

I prossimi li troverai sempre qui a partire dalla terza settimana (o alla quarta se il mese prevede cinque domeniche), quindi possiamo dire che lo troverai fisso alla penultima domenica di ogni mese.

Buon meraviglioso planning!!

Xoxo, JdeeBella at Soulful Crane – The Creativity Nest in Italy

Del perchè Multipotenziale non fa rima con Perdente

Nel mio Ebook – Happy at Home – Come trasformarsi da procrastinatori seriali a focalizzati sulle proprie risorse, per scoprire che essere multi-potenziale non è cosa di cui vergognarsi – ho scritto un capitolo dove illustro alcuni business di successo che effettivamente possono essere correlati ad una molteplicità creativa.
Qualche giorno fa, mentre stavo guardando un episodio di The Crown su Netflix, mi è venuto in mente che lo stesso Winston Churchill può dirsi di essere stato un multipotenziale di successo.

Sir Winston Leonard Spencer Churchill è stato a mio avviso il Primo Ministro più capace che il Regno Unito abbia mai avuto e, di fatto, uno dei più grandi esponenti della storia UK di tutti i tempi. Fu inoltre un grande Statista, insignito del Premio Nobel per la Letteratura e cosa forse meno nota un pittore impressionista decisamente capace.

winston_churchill_paint

A View from Chartwell by Winston Churchill, 1938

 Di sicuro non aveva un carattere facile o accondiscendente, ma la sua caparbietà e tenacia hanno fatto grande il Regno Unito.

Nel mio e-book ti parlo proprio di questo, di come la caparbietà e la tenacia, la curiosità possano portare lontano e farci fare pace con i molteplici aspetti della nostra creatività, senza bisogno di imbrigliarla per paura che multipotenziale possa dire dispersione, come spesso ci raccontano, e lo faccio attraverso un racconto autobiografico per farti capire come a volte questo pensiero non faccia altro che boicottarci.

That’s it!

Qui trovi l’ebook, e qui te ne ho già parlato ampiamente, mentre ricordati di ripassare di qui domenica 21, per lo scaricabile gratuito del Planner di Febbraio.

Till next time, xoxo, Jdeebella at Soulful Crane, the creativity Nest in Italy

Ho scritto un e-book

Seduta qui alla mia postazione di lavoro digitale sento un friccichio lungo il collo e la schiena, perchè qualcuno in anteprima ha già una copia tra le mani, o semplicemente sul proprio e-reeder, e sta già curiosando tra le cose che ho scritto, con il cuore in mano, con tanta energia ed un pizzico di paura.

ebook_cover

 

Ho scritto un ebook, e la settimana scorsa sono stata impegnata a curarne il lancio ed i pre-ordini. Alcune copie hanno preso il volo verso i loro nuovi lettori già domenica, chi l’ha acquistato in pre-sale l’ha ricevuto già ieri.

Per comodità di gestione degli ordini e degli invii digitali, del VAT-MOS collecting etc. l’ho caricato sul mio shop Etsy, dal quale una volta acquistato sarà possibile effettuare il download immediato in automatico.

Niente preoccupazioni se non sei ancora registrato su Etsy, in quanto la procedura di check out ti offrirà anche l’opportunità di registrarti comodamente al portale di acquisti handmade più fico del mondo! Se poi vuoi fare l’acquisto semplicemente da ospite, cioè senza doverti registrare a Etsy, puoi farlo se usi il pagamento con PayPal.

E se poi ti rimane il dubbio, Qui trovi una guida completa su come registrarsi ed acquistare su Etsy (é lunga perchè spiega proprio tutto tutto tutto, ma ti assicuro che farlo è molto più semplice!)

Che dici, vieni a curiosare di cosa si tratta?! Ci vediamo lì!

xoxo Jdeebella at Soulful Crane